Come si può capire dall' immagine, il capello nel tempo, subisce un graduale assottigliamento. La caduta è spesso dovuta ad un eccesso di sebo che ostruisce il canale pilifero. A seguito di un ingrossamento delle ghiandole sebacee (ingrossamento dovuto a molteplici cause, sia meccaniche che ereditarie) la produzione di sebo diventa eccessiva e provoca il fenomeno.

Un trattamento mirato e personalizzato può, se non interrompere del tutto questo processo di atrofizzazione, quantomeno procrastinare ciò che è destinato ad accadere a breve, e far sì che accada più in là. Se dal punto di vista ereditario ci si deve rassegnare a perdere i capelli ad una certa età, la caduta potrà anche essere spostata di diversi anni qualora si intraprenda un trattamento mirato ed efficace.

Questo perché anche nel caso in cui la causa principale di caduta non possa essere rimossa (ad esempio nel caso di alopecia androgenetica), intervenendo sugli inestetismi che accellerano la caduta (sebo, forfora,ecc.) e controllandoli si può posticipare nel tempo gli effetti dell'ereditarietà.